• Detrazione per le ristrutturazioni a Torino

    Detrazione per le ristrutturazioni a Torino

    Agevolazioni fiscali sulla ristrutturazione a Torino

    Per chi effettua la ristrutturazione di un edificio abitativo è prevista una agevolazione fiscale sul lavoro, sul materiale e sull'arredamento.

  • IVA agevolata

    Per tutti gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia in fabbricati destinati prevalentemente alla funzione abitativa privata è prevista l'applicazione dell'aliquota IVA del 10% (anziché il 22).

    Questa agevolazione riguarda anzitutto il servizio reso, ovvero l'esecuzione dei lavori. Per quanto riguarda invece l'acquisto dei prodotti, l'applicazione dell'IVA agevolata avviene esclusivamente all'interno del contratto di appalto, ovvero il contratto esistente tra il contribuente e la ditta che esegue i lavori. Quindi riguarda i prodotti che vengono acquistati dalla stessa ditta che poi li utilizza nella ristrutturazione. Al contrario, nel caso (raro) in cui il contribuente acquisti direttamente i materiali da una ditta per poi far eseguire i lavori da un'altra, l'IVA al 10% è applicata sul lavoro e sulla fornitura è applicata l'lVA al 22%.

  • Detrazioni IRPEF

    Chi effettua lavori di ristrutturazione edilizia di edifici a carattere prevalentemente abitativo inoltre può usufruire di una detrazione d'imposta sull'IRPEF.

    La detrazione riguarda:

    - lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia;

    - acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ finalizzati all'arredo di immobili oggetto della ristrutturazione, nel limite massimo di Euro 10.000.


    Coloro che possono richiederla sono tutti quelli soggetti al versamento dell'IRPEF e che siano titolari dell'immobile o titolari di altri diritti reali o personali di godimento sull'immobile (locatari, comodatari, usufruttuari, eccetera). Ovviamente, la detrazione spetta a chi sostiene effettivamente la spesa.


    Attualmente, la detrazione spettante ammonta a:

    - 50% per le spese sostenute (una spesa si considera sostenuta quando è stato effettuato il bonifico) fino al 31 dicembre 2016, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare;

    - 36% per le spese sostenute a partire dal 1 gennaio 2017 con un limite massimo di 48.000 euro per ciascuna unità immobiliare.

    È tuttavia possibile che il Governo decida di prorogare i limiti del 2016 anche per il 2017, come è stato fatto negli anni passati.


    L'agevolazione può essere richiesta per le spese sostenute nell'anno, secondo il principio di cassa, ovvero basandosi sulla data dell'effettivo pagamento.


    La detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo, nell'anno in cui si è sostenuta la spesa e in quelli successivi. Inoltre, il contribuente ha diritto a detrarre la quota spettante per l'anno nei limiti dell'IRPEF dovuta per lo stesso. Non è ammesso il rimborso di somme eccedenti l'imposta.

  • Se hai bisogno di ulteriori informazioni sulle detrazione per l'arredo a Torino, chiedi informazioni direttamente presso lo showroom di Edil84.

    Per informazioni

    info@edil84.it

    Tel. 0113272200

Con l’inserimento dei miei dati dichiaro di aver preso visione ed accettato il Trattamento dei Dati